Imola - Campionato Italiano Prototipi

Su una pista finalmente risparmiata dalle piogge del weekend, Marco Visconti, nostro ex pilota, ha conquistato la prima vittoria stagionale per il Campionato Italiano Prototipi di scena nell´autodromo Enzo e Dino Ferrari di Imola per l´appuntamento inaugurale dell´edizione 2012.
Il 27enne pilota milanese, partito in pole position, si è imposto dopo un bel duello con il nostro portacolori il 21enne comasco Ronnie Valori (Wolf-Honda LineRace) passato in testa alla metà gara dopo la ripartenza dalla Safety Car. A conquistare la seconda posizione assoluta, primo tra le 3.000 di classe CN4, è stato però Marco Jacoboni (Lucchini - Alfa Romeo Audisio&Benvenuto), autore del giro più veloce e soprattutto di una rimonta dalle ultime posizioni dove era scivolato a seguito di un contatto nei primi metri di gara.
A recuperare dall´ultima posizione in griglia dopo i problemi sofferti in prova, è stato anche Alberto Bassi (Wolf-Honda BF Motorsport), ottimo quarto assoluto e terzo di classe CN2 davanti a Cataldo Romano (ASD Perodi), Filippo Vita (Wolf-Honda BF Motorsport), Maurizio Fratti (Osella_Honda Progetto Corsa), Ranieri Randaccio (Lucchini-Honda S.C.I.), Gianluca Pizzuti (Wolf-Honda S.C.I.), Vito Rinaldi (Radical-Honda B&B) ed Antonio Beltratti (Osella-Honda Progetto Corsa) a chiudere la Top-11 a pieni giri.
Da segnalare come le velocissime Sportscar in gara, l´asfalto a tratti ancora umido abbia creato più di una insidia, come quella nella quale è incappato Jacopo Faccioni (Osella-Honda Scuderia NT) autore di un testacoda al primo passaggio in uscita dalla Villeneuve quando occupava la seconda posizione.
Un problema tecnico ha invece costretto ai box l´altro alfiere della LineRace, il reggiano Federico Vecchi, che ha dovuto lasciare la lotta per le primissime posizioni, prima di rientrare in gara, ma ormai con 1 giro di ritardo. Il malfunzionamento alla pompa della benzina presentatosi proprio allo start ha invece fermato l'altro nostro driver in gara il vice-Campione in carica Davide Uboldi (Osella-Honda Uboldi Corse) che è rientrato ai box per pori ripartire irrimediabilmente staccato.
Allo start Visconti conserva il primato guadagnato in qualifica ed entra per primo alla Tamburello, davanti a Faccioni, Valori, Romano e Pizzuti, mentre nelle posizioni retrostanti è subito bagarre con Jacoboni che viene toccato e si ferma nella sabbia. Alla Variante Villeneuve il primo colpo di scena con Faccioni che va in testacoda, resta fermo in traiettoria e viene centrato da Francisci che è abilissimo ad evitare un pericolosissimo frontale. Il primo giro si chiude così con Visconti sempre in testa davanti a Valori, Romano, Pizzuti e Vita che alla seconda tornata va in testacoda perdendo posizioni. La rimozione delle vetture ferme nelle vie di fuga richiede l´ingresso della Safety Car che così annulla i distacchi con Visconti, Valori, Pizzuti, Romano, Vecchi, Randaccio, Bassi, Fratti, Vita e Forte Valentini in Top-10. Alla ripresa delle ostilità Valori riesce a superare di slancio l´Osella di Visconti che si accoda al secondo posto, mentre alle loro spalle Romano deve controllare gli attacchi di Vecchi per il terzo. Il pilota emiliano è costretto però ai box per un problema allo sterzo e deve cedere il quarto posto a Bassi, inseguito da Pizzuti, Vita e Jacoboni in furiosa rimonta. Proprio il pilota della Lucchini è il più determinato ed all´ottavo giro riesce a portarsi al quarto posto davanti a Bassi, Pizzuti, Vita, Fratti, Randaccio e Beltratti a chiudere la Top-10 inseguito da Siciliano che resta a stretto contatto fino al testacoda. All´11esimo giro cambia la classifica in testa alla gara, con Visconti che sferra l´attacco vincente ai danni di Valori, mentre Pizzuti e Vita lottano per il settimo posto con il pilota della S.C.I. che finisce nelle vie di fuga dopo un testacoda e scivola nono alle spalle di Fratti e Randaccio. Jacoboni continua la sua rincorsa verso il podio che riesce ad agguantare alla 13esima tornata, mentre Bassi supera Romano per il quarto posto e Rinaldi ha la meglio su Beltratti per la decima posizione. Dopo aver siglato il giro più veloce, Iacoboni si porta in scia di Valori al 16esimo giro. Il pilota comasco non riesce a difendere la seconda posizione che viene così agguantata dal pilota della Lucchini. Visconti, dal canto suo, riesce ad amministrare il vantaggio che gli vale la prima vittoria stagionale e la seconda in carriera conquistata davanti a Jacoboni, autore del giro più veloce della gara al penultimo passaggio.

 

 

 

 

 

Please reload

© Copyright 2019 Scuderia del Lario. All rights reserved. | P.IVA 02372380135

Powered by renatogaggio.com

  • Facebook Clean